15 agosto 2016

I misteri dell’ultimo volo di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin /VIDEO

da fanpage.it
Il volo che portò Ilaria Alpi e Miran Hrovatin da Bosaso a Mogadiscio il 20 marzo del '94 nel loro ultimo giorno di vita è avvolto dal mistero. Non esiste una lista dei passeggeri del volo, non ci sono tracce del transito dei due giornalisti all'aeroporto di Mogadiscio, controllato dai militari americani in uno scenario di guerra. Un'altra puntata dell'inchiesta di Fanpage.it

Continua su: http://www.fanpage.it/i-misteri-dell-ultimo-volo-di-ilaria-alpi-e-miran-hrovatin/

Parmaliana, una sentenza conferma: motivi suicidio da ricercare in amarezza per “gambizzazione morale”

Il 14 luglio la Suprema Corte ha confermato per il magistrato la condanna definitiva per «diffamazione pluriaggravata in concorso con esecutori materiali ignoti» nei confronti del docente messinese

di Norma Ferrara
articolo21.org

Una cartellina bianca, 33 fogli e una sentenza, un post-it con la dicitura «copie esposto Parmaliana da spedire». Al centro dell’inchiesta condotta dai pm di Reggio Calabria sull’ex procuratore generale di Messina, Franco Cassata, c’è l’invio di questo fascicolo. Un dossier creato da “ignoti” contro Adolfo Parmaliana, professore universitario, animatore di battaglie per la legalità in provincia di Messina, morto suicida il 2 ottobre del 2008.
Un plico rinvenuto casualmente nel novembre del 2010 nell’ufficio dell’allora procuratore generale di Messina.

Chelsea Manning punita anche per aver tentato il suicidio

La whistlebower rischia di finire di nuovo in isolamento, come punizione per aver cercato di uccidersi 

da Wired.it
Philip Di Salvo
Il militare che ha dato via al caso Wikileaks, subito dopo il processo che l'ha visto condannato, ha dichiarato di essersi sempre sentito donna e ha iniziato un percorso di transizione col nome Chelsea. Chelsea Manning, la soldatessa in carcere negli Usa dal 2010 per essere stata la whistleblower fonte della maggiori rivelazioni di WikiLeaks, potrebbe veder peggiorare le sue condizioni detentive ulteriormente.