12 ottobre 2006

Interrogazione parlamentare: Aereporto di Catania

Interrogazione a risposta immediata in Assemblea 3-00312
presentata da
ORAZIO ANTONIO LICANDRO


martedì 10 ottobre 2006

- Al Ministro dei trasporti. - Per sapere - premesso che:

nel mese di luglio del 2006 si è insediato il nuovo consiglio di amministrazione del Sac-Società aeroporto Catania;

risulta all'interrogante che sono stati erogati esosi compensi a consulenti, nonché ingenti premi a componenti del consiglio di amministrazione;

i criteri di assunzione e promozione di personale applicati negli ultimi anni sembrerebbero non rispondenti a requisiti di merito;

si è dato corso ai lavori della quarta variante per un importo di oltre 14 milioni di euro, di cui non è nota la copertura finanziaria e contro le osservazioni delle camere di commercio di Catania e Siracusa;

risulta all'interrogante che i lavori di realizzazione della nuova aerostazione tuttora in corso abbiano compromesso la visibilità della torre di controllo, con rischio di declassamento dello scalo, che oggi per volume di traffico è il terzo della nazione;

perdura un non chiaro conflitto tra Enac e Sac, che sta producendo un ulteriore aggravamento delle condizioni generali -:
se non ritenga di dover intervenire con urgenza perché sia fatta luce sulle vicende richiamate in premessa e per assicurare che in futuro l'aerostazione possa avere un'amministrazione adeguata alla funzione che svolge.

Nessun commento:

Posta un commento