25 ottobre 2006

La finanziaria vista da un blog: «Ce ne siamo accorti: pagheremo il conto>>

di Antonella Marrone

Storie di una generazione che non ce la può fare con le proprie forze. Nati dal 1976 in avanti, per lo più. Trent’anni. Generazione blog. Parlano di finanziaria, ne discutono senza ideologie, senza livore. Con molta amarezza, però. Non sono militanti politici in senso stretto: sono piuttosto militanti della vita. Hanno firmato (sono già centinaia) un appello/catalogo in rete. Lo trovate in un blog, appunto, http: //finanziaria2007. splinder. com. Potete firmare anche voi, se volete. Qualcuno di loro si qualifica “cittadino anch’io”, ovvero: e se non avessi dietro le spalle una mamma e un papà che possano mantenermi mentre studio o cerco un lavoro almeno un po’ stabile? Se dovessi, invece ragionare già come “cittadino” (affitto, bollette, figli, cibi e bevande) ce la farei? No è la risposta unanime. «Abbiamo visto la finanziaria 2006 e ci siamo accorti di essere i nuovi poveri invisibili. Lo sapevamo già, ma ne abbiamo avuto finalmente la conferma definitiva.

Abbiamo allora pensato che è difficile, come nuove generazioni, fare rete, cambiare le cose... Abbiamo stilato perciò un decalogo a favore delle nuove generazioni. Sono degli spunti, nulla di più. Tante cose altre potrebbero trovare spazio tra queste proposte. Ma abbiamo pensato a ciò che c’è di più urgente. Abbiamo pensato che, nonostante le lacune di questo decalogo, con soli 5 di questi punti realizzati riusciremmo a vivere con maggiore dignità e ad avere migliori opportunità negli anni a venire», è scritto nella presentazione del blog. Ci sono storie, discussioni, anche qualche punta di qualunquismo. Ma ci sono soprattutto loro, gli atipici e i precari.

Qualche firma, veramente rappresentativa, dei tanti firmatari:
- Luca, classe 1976, naturalista e esperto nella promozione del territorio, 2 lingue parlate, conoscenza pc, esperienze maturate in diverse realtà sia private che pubbliche... per ora parcheggiato in attesa di un futuro migliore... sempre e comunque in attesa....

- Andrea,1977, Bologna, sistemista cococo da 5 anni. Non se ne può più..

- sottoscrivo l’appello condivivendolo in toto. Michelangelo Co. Co. Co. della P. A.

- Fabio 1976. Consulente di marketing pagato a nero... quando capita!!! Laureato e masterizzato, investimento che non rientrerà mai se continua così.

- Antonio artigiano abitazione in affitto negozio in affitto sottoscrivo
- Luca S., 1973, geologo che si arrangia a fare di tutto.

- Giulia S.,1980. Dottoranda senza borsa e infaticabile hostess.

- Margherita B, classe 1978, telelavoro a progetto nel mondo editoriale e un lavoro in nero nel week end.

- Sara S, 1980, mamma di un bimbo di 4 anni, separata, impiegata e appena iscritta ad Economia...

- Daniela B, 1976. Impiegata a tempo indeterminato con mutuo trentennale.

- Nicoletta M. (1977), manager didattico co. co. co

da Liberazione.it

Nessun commento:

Posta un commento