17 novembre 2006

PERIODO DI CRISI IN VAL DI NOTO

Il Comitato per le Energie Rinnovabili e contro le Trivellazioni Gas-petrolifere in Sicilia:

comunica che sono state avviate , da parte della Panther Eureka srl le procedure per richiedere le Autorizzazioni edilizie al Comune di Noto per iniziare i lavori di perforazione gas-petrolifera a soli 3 km da Noto, in contrada Zisola.

Ci resta poco tempo prima che possano iniziare.

Tutte le forze sociali, civili e politiche del territorio, che da tempo si sono espresse in modo contrario alla decisione assurda dell'ex Assessore all'Industria Marina Noè di “regalare” uno sviluppo industriale al territorio di Noto e ai suoi abitanti, si stanno attivando per fermare l’inizio delle perforazioni per la ricerca gas-petrolifera.

La Regione Siciliana, con a capo Cuffaro, imperterrita continua nel suo SILENZIO DI TOMBA, UN SILENZIO/ASSENSO che dimostra l’assoluto menefreghismo del Governo Regionale rispetto alla volontà della maggioranza dei cittadini e delle sue Istituzioni Locali (Comuni e Provincia), buttando in tal modo nel baratro dei soprusi un territorio che ha scelto da anni la sua vocazione turistico-culturale ed agricola.

L'ultima puntata riguarda le mega-torri eoliche che ci vogliono imporre sempre da quei palazzi di Palermo.

Il Comune di Noto ha perfino richiesto a Palermo i documenti di tutta la vicenda ma dagli Uffici Regionali è arrivato solo SILENZIO.

PALERMO PALERMO!!!

Siamo stanchi di subire le scelte dalla "lontana Palermo" e se il sig. Cuffaro non si decide ad annullare quegli errati permessi, chiameremo a raccolta tutti i Siciliani che hanno un cuore per la loro Terra, tutti gli Italiani e i cittadini del Mondo che amano i Val di Noto, per venire a fermare le trivelle che si vogliono abbattere sopra un Patrimonio dell'Umanità, che stava cominciando a vedere la luce della prosperità economica grazie al turismo e all'agricoltura di qualità(Olio di Oliva,Vino,Formaggi...).

A Scanzano Ionico la gente del posto è riuscita a fermare il deposito di scorie radioattive nel suo sottosuolo.

A Noto sarà la gente del Mondo a proteggere il Patrimonio paesaggistico e culturale di Tutto il Val di Noto (incluse zone rurali con le preziose risorse idriche ) dalle Trivelle gas-petrolifere!!!

Il Val di Noto non appartiene a Cuffaro, né all’Assessorato Regionale all’Industria, che hanno concesso tali permessi, senza aver ascoltato e rispettato la volontà delle Comunità Locali!

Il Val di Noto appartiene al Mondo, a partire dai suoi abitanti!

Invitiamo Tutti Voi ad esprimere la richiesta di annullamento dei permessi di ricerca di idrocarburi liquidi e gassosi nel Val di Noto ( Concessioni a Panther ed Edison) al Presidente della Regione Sicilia “Totò Cuffaro” inoltrando le richieste al seguente numero di Fax: 091-7075370 o ai seguenti indirizzi email urp_segrgen@regione.sicilia.it

governosicilia@libero.it; segreteriagabinetto@regione.sicilia.it; r.barberi@regione.sicilia.it; p.valenti@regione.sicilia.it; gbattaglia@regione.sicilia.it;

- - - - - - - - - - -
Noto novembre 2006 Comitato Per le Energie Rinnovabili e contro le Trivellazioni Gas-Petrolifere in Sicilia www.notriv.it

Nessun commento:

Posta un commento