8 febbraio 2007

Catania: polizia vittima di un agguato fascista

dal blog-portale di Francesco Caruso

(parlamentare indipendente di Rifondazione Comunista)

L'arresto di un militante della formazione di estrema destra Forza Nuova, per l'assassinio del poliziotto Raciti, conferma quello che abbiamo denunciato dal primo momento, ossia che i responsabili del drammatico e inquietante assalto premeditato contro le forze dell'ordine andavano ricercate tra le fila di quei settori della destra eversiva che in questi anni hanno operato una scientifica infiltrazione nelle curve, in primo luogo quella del Catania,

per radicalizzare ed esasperare il fenomeno ultra' verso pratiche di violenza cieca e bieca'. Lo afferma il parlamentare indipendente di Rifondazione Comunista, Francesco Caruso. Il 90% delle curve e' in mano a gruppi e gruppuscoli di estrema destra che fomentano l'intolleranza, la violenza e il razzismo piu' becero', prosegue Caruso.

Alle forze dell'ordine e ai familiari dell'agente vittima di questo vero e proprio agguato neofascista esprimo la mia piu' viva solidarieta', offuscata in questi giorni da una sterile polemica: resto infatti convinto che poliziotto o tifoso, e' sempre assurdo morire per una semplice e banale partita di pallone',

prosegue Caruso sollecitando il parlamentare ad avviare 'un'indagine conoscitiva per far luce sulle presenza sempre piu' asfissiante nelle curve di gruppi eversivi dell'estrema destra che attaccano con folle premeditazione le forze dell'ordine, come purtroppo gia' successo negli anni scorsi a Brescia quando una squadraccia di ultrà laziali e romanisti ferì gravemente un vicequestore a colpi di ascia.

Nessun commento:

Posta un commento