29 luglio 2007

Bottiglie molotov e croci celtiche, neofasciti ancora in azione

Bottiglie molotov lanciate contro due centri sociali catenesi, danneggamenti al csa Auro e al Cpo Experia, i neofascisti continuano a colpire

CATANIA - Nella notte tra sabato 28 e domenica 29 luglio sono state lanciate due bottiglie molotov contro il Csa Auro provocando numerosi danni ai portoni principali. Nella stessa notte altre due bottiglie molotv sono state lasciate davanti al Cpo Experia. Sulle mura dei due centri sociali sono state lasciate le firme di chi ancora una volta ha colpito: i Fascisti. Infatti sono ben visibili ancora oggi le scitte che inneggiano al fascismo com croci celtiche, svastiche e inquietanti slogan come "rossi nei forni".

Questo ennesimo gravissimo e vile atto violento, che poteva provocare anche delle vittime, viene pochi giorni dopo l'aggressione subita da un compagno del Coordinamento 16 Settembre in via Landolina. E' chiaro il tentativo intimidatorio e criminale degli attentati di stanotte, rappresentano una crescita senza precedenti negli ultimi anni della violenza fascista in città. Nell'attesa di saperne di più sulle dinamiche dell'attentato esprimiamo la nostra piena solidarietà ai/alle compagne/i del Csa Auro e del Cpo Experia.

Non ci faremo intimidire!
Non passeranno!

Coordinamento 16 Settembre

Nessun commento:

Posta un commento