6 agosto 2007

Caltagirone, 21- 26 agosto: "Teatri in città"

Ritorna, a Caltagirone (CT) dal 21 al 26 Agosto, dopo l’interruzione dello scorso anno, teatri in città, il festival di teatro contemporaneo promosso dall’ Associazione Culturale “Nave Argo” grazie al contributo della Regione Siciliana - Assessorato ai Beni Culturali.

CALTAGIRONE - Con la direzione artistica di Fabio Navarra e Nicoleugenia Prezzavento, nel corso delle sue dodici edizioni il festival si è progressivamente caratterizzato per la sua linea artistica, volta a promuovere la nuova drammaturgia contemporanea, e per il forte legame con la città ed i suoi luoghi.

Questa sinergia di fondo è alla base dell’originalità della formula di teatri in città e ne ha decretato il successo di pubblico e di critica, nonché l’assegnazione quest’anno - come già nel 2005 - di una Medaglia d’argento da parte della Presidenza della Repubblica Italiana in riconoscimento ai suoi meriti culturali e sociali.

Il programma degli eventi per l’edizione 2007 è incentrato intorno ai temi del ritorno e del viaggio, e a come questi attraversino e siano espressi tramite i linguaggi artistici e le sensibilità più disparate: dal ritorno ai miti e riti arcaici che permeano le musiche e danze popolari del Sud Italia, ai vagabondaggi poetici di Sandro Penna, alle struggenti migrazioni dei lavoratori siciliani in Germania.

Altra novità dell’edizione di quest’anno, è lo “sconfinamento” di teatri in città in altri comuni del territorio Calatino.

Aprirà questa edizione, martedì 21 Agosto a Caltagirone, il gruppo ‘Mario Incudine e il Tamburo di Aci’ con lo spettacolo “A cavaddu ‘u sceccu” che coniuga musica e teatro, danza e poesia, raccontando una Sicilia d’altri tempi. A seguire, mercoledì 22 a San Michele di Ganzaria, ‘I Tammurriarè’ di Valerio Ricciarello, accompagnati dal Gruppo di Danze Popolari Triskele, con “Ri-Creazioni Mediterranee”, uno spettacolo musicale sulle tradizioni popolari del Sud-Italia, in particolare sulle tammurriate dell’Agro-Nocerino e sulla tarantelle tipiche dell’Irpinia.

Gli eventi successivi avranno tutti come cornice Caltagirone – Villa Patti ed il Poggio Fanales, nello specifico. Giovedì 23, il giovane autore e attore Alessio Di Modica propone “La migliore vendetta è il successo”, una favola industriale, raccontata con tono lieve e grottesco, sul polo petrolchimico di Augusta.

Segue, venerdì 24, Tino Caspanello del ‘Teatro Pubblico Incanto’ con lo spettacolo “Nta ll’aria”, nel quale continua il suo lavoro di ricerca sulle asperità del dialetto siciliano portato in scena dai suoi lievi personaggi.

Lisa Natoli e il musicista jazz Gabriele Coen proporranno, sabato 25, lo spettacolo “Il viaggiatore insonne” dedicato all’opera ed ai vagabondaggi di Sandro Penna, poeta e viaggiatore.

Giovanni Calcagno e la Compagnia ’Casa dei Santi’ proporranno, sempre sabato 25, lo spettacolo “Della Donna, dell’Amore”. Attingendo ad un vasto repertorio di musiche, canti, racconti di ispirazione popolare costruiscono un gioioso e allegro viaggio che mescola sapientemente il suono degli strumenti a quello della parola.

Chiude il Festival, domenica 26, la compagnia ‘Compagnia dell’Elica’ con “Luigi che sempre ti penza”, uno spettacolo di e con Gigi Borruso che ricostruisce, fra concretezza storica e delirio fantastico, l’esperienza di un contadino siciliano emigrato in Germania negli anni ’60.


NAVE ARGO Associazione Culturale
Via Fisicara n. 7/a - 95041 Caltagirone (CT)
nargo@tiscali.it
www.naveargo.org

Nessun commento:

Posta un commento