2 agosto 2007

Catania spedizioni neofasciste, l'interrogazione parlamentare

Spedizioni neofasciste contro i centri sociale Auro ed Esperia di Catania, il testo della interrogazione parlamentare

INTERROGAZIONE
Al Ministro degli Interni:

Premesso che:

Nella città di Catania le aggressioni fasciste ad esponenti e luoghi della sinistra hanno ormai acquisito un ritmo preoccupante che richiama il clima di quella che nei decenni passati è stata definita la città più nera d’Italia;

- Il 13 gennaio 2007 l’aggressione presso via Landolina di Pierpaolo Montalto, giovane dirigente del PRC di Catania, su cui insiste già un atto ispettivo parlamentare;

- la notte tra il 25 e il 26 luglio 2007 alle ore 2,00 ancora nell’affollatissima via Landolina ormai consueto teatro della violenza neofascista a Catania, si è consumata l’ennesima aggressione stavolta ai danni di Valerio Marletta coordinatore provinciale dei Giovani Comunisti; la violentissima aggressione fisica si è conclusa con canti, slogan e saluti romani inneggianti al fascismo;

- nella notte fra il 28 e il 29 luglio 2007, l’aggressione ha riguardato le due sedi del centro sociale “Auro” di via S.Maria del Rosario e del Centro Popolare Occupato “Experia” di via Plebiscito dove venivano bruciate le porte di ingresso e lasciate scritte ancora una volta inneggianti al fascismo; solo l’intervento dei Vigili del Fuoco ha impedito che l’incendio del Centro Sociale “Auro” si trasformasse in una grandissima tragedia atteso che all’interno vi dormiva un giovane.

Per saper:

quali misure intenda adottare per assicurare alla giustizia i responsabili di tali gravissimi fatti; se non intenda promuovere presso la Prefettura di Catania un urgente vertice di sicurezza teso ad impedire che in futuro si verifichino ulteriori fatti gravi per restituire la città ad una condizione di vivibilità democratica.

Sen. Giovanni Russo Spena
Sen. Santo Liotta

Nessun commento:

Posta un commento