8 agosto 2007

Legalitàlia 2007: 1 meeting dei giovani antimafia

E' solo un piccolo evento, ma di grande importanza nella storia del nostro movimento: con il Meeting nazionale 'Legalitàlia 2007' che terremo a Reggio Calabria nei giorni 9, 10 e 11 agosto prossimi stiamo dimostrando che ormai i ragazzi di "Ammazzateci tutti" sono cresciuti non solo numericamente ma anche qualitativamente, e vogliono essere tra i protagonisti, con le loro idee ed i loro progetti, di quella Calabria che vuole cambiare e che sta già cambiando.

Una vera novità nel quadro delle manifestazioni estive regionali, che solitamente erano appannaggio dei soli partiti politici, cioè un raduno nazionale di giovani provenienti da diverse realtà italiane ma tutti legati da una grande attenzione per le problematiche connesse alla legalità ed alla lotta a tutte le mafie.

Dal 9 all'11 agosto ci ritroveremo a Reggio Calabria per una nuova iniziativa che abbiamo ideato e che abbiamo voluto significativamente chiamare “Legalitàlia”, proprio per rimarcare anche semanticamente il fatto che le problematiche della legalità accomunano insieme a noi esperienze di tutta Italia, e che insieme agli altri giovani vogliamo iniziare un cammino che appunto possa contribuire a creare un percorso comune e più efficace in questa difficile battaglia che non può e non deve essere solo calabrese o solo meridionale. In questo contesto la prima giornata della manifestazione sarà interamente dedicata alla commemorazione del sacrificio del magistrato calabrese Antonino Scopelliti, assassinato dalla mafia proprio il 9 agosto di sedici anni addietro, in ricordo del quale sarà celebrata alle ore 18.00 una S. Messa di suffragio presieduta da don Luigi Ciotti nel Duomo di Reggio.

La location principale della manifestazione sarà quindi l'area di Piazza Duomo a Reggio Calabria, città in cui siamo stati accolti a braccia aperte dal sindaco Giuseppe Scopelliti, che si è subito detto felice ed onorato della nostra scelta. Nei tre giorni del Meeting i giovani incontreranno diverse personalità del mondo della politica, della cultura, della Chiesa, dell'Antimafia, della Magistratura e del giornalismo nazionali come, tra gli altri, Salvatore Boemi, Coordinatore DDA Reggio Calabria, Gianfranco Bonofiglio, giornalista e scrittore, don Luigi Ciotti, Presidente “Libera. Associazioni, nomi, numeri contro tutte le mafie”, Piero Grasso, Procuratore nazionale antimafia (da confermare), Agazio Loiero, Presidente Regione Calabria, Beppe Lumia, Vice Presidente commissione parlamentare antimafia, Antonio Prestifilippo, giornalista, (autore del volume “Scopelliti: Morte di un giudice solo il patto di ferro tra la 'ndrangheta e Cosa Nostra”), Gerardo Sacco, orafo calabrese di fama internazionale, Giuseppe Scopelliti, Sindaco di Reggio Calabria, Michele Cucuzza, giornalista ed anchorman Rai, Nicola Gratteri, sostituto Procuratore Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, Sonia Alfano, figlia del giornalista Beppe Alfano assassinato dalla mafia, Enrico Fierro, giornalista del quotidiano “L’Unità” e scrittore, Nadia Furnari, Presidente associazione “Rita Atria”, Pino Maniàci, editore Telejato – Partinico, Giovanna Melandri, Ministro per le politiche giovanili ed attività sportive (da confermare), Fedora Sasso, regista Rai Educational, Angela Napoli, deputato della Repubblica, già Vicepresidente ed in atto componente commissione parlamentare antimafia, Pino Masciari, ex imprenditore oggi testimone di giustizia, Rosanna Scopelliti, figlia del magistrato Antonino Scopelliti, Anna Longo, giornalista Radio Rai, conduttrice de “Il baco del millennio”, Umberto De Rose, imprenditore, presidente Confindustria Calabria (da confermare), Ruggero Pegna, promoter calabrese di fama internazionale, Vincenzo Macrì, magistrato presso la Direzione Nazionale Antimafia, Antonio Marziale, sociologo, presidente Osservatorio nazionale sui minori, Riccardo Orioles, giornalista e direttore del mensile antimafia “Casablanca”, Luigi De Magistris, sostituto Procuratore della Repubblica presso il tribunale di Catanzaro.

Naturalmente cogliamo l’occasione per invitare tutti i ragazzi ed i giovani di tutta Italia a partecipare, anche utilizzando gratuitamente le strutture di ospitalità messe a disposizione dal Comune di Reggio. Per favorire la partecipazione, nei limiti delle disponibilità economiche reperite, sarà possibile anche richiedere all’organizzazione del Meeting un contributo a titolo di rimborso delle spese di viaggio. Ovviamente in tutte le serate ci saranno momenti di intrattenimento musicale che valorizzeranno artisti calabresi, anche se ormai di fama nazionale, come i Quartaumentata, gli artisti di Consequenze (la rete di di artisti freelance più grande d'Italia), i ragazzi de “La Gurfata”, il cantautore Pino Barillà, ma non nascondiamo che stiamo lavorando alla possibilità di avere qualche grande sorpresa in serbo sia tra gli ospiti ed i relatori che dal punto di vista artistico-musicale.

Il Meeting Nazionale dei Giovani Antimafia è stato ufficialmente presentato in una pubblica conferenza stampa a Reggio Calabria presso 'Palazzo S.Giorgio' giorno 1 Agosto 2007.

Per il Movimento "Ammazzateci tutti"
Aldo Pecora - portavoce

6 agosto 2007

Caltagirone, 21- 26 agosto: "Teatri in città"

Ritorna, a Caltagirone (CT) dal 21 al 26 Agosto, dopo l’interruzione dello scorso anno, teatri in città, il festival di teatro contemporaneo promosso dall’ Associazione Culturale “Nave Argo” grazie al contributo della Regione Siciliana - Assessorato ai Beni Culturali.

CALTAGIRONE - Con la direzione artistica di Fabio Navarra e Nicoleugenia Prezzavento, nel corso delle sue dodici edizioni il festival si è progressivamente caratterizzato per la sua linea artistica, volta a promuovere la nuova drammaturgia contemporanea, e per il forte legame con la città ed i suoi luoghi.

Questa sinergia di fondo è alla base dell’originalità della formula di teatri in città e ne ha decretato il successo di pubblico e di critica, nonché l’assegnazione quest’anno - come già nel 2005 - di una Medaglia d’argento da parte della Presidenza della Repubblica Italiana in riconoscimento ai suoi meriti culturali e sociali.

Il programma degli eventi per l’edizione 2007 è incentrato intorno ai temi del ritorno e del viaggio, e a come questi attraversino e siano espressi tramite i linguaggi artistici e le sensibilità più disparate: dal ritorno ai miti e riti arcaici che permeano le musiche e danze popolari del Sud Italia, ai vagabondaggi poetici di Sandro Penna, alle struggenti migrazioni dei lavoratori siciliani in Germania.

Altra novità dell’edizione di quest’anno, è lo “sconfinamento” di teatri in città in altri comuni del territorio Calatino.

Aprirà questa edizione, martedì 21 Agosto a Caltagirone, il gruppo ‘Mario Incudine e il Tamburo di Aci’ con lo spettacolo “A cavaddu ‘u sceccu” che coniuga musica e teatro, danza e poesia, raccontando una Sicilia d’altri tempi. A seguire, mercoledì 22 a San Michele di Ganzaria, ‘I Tammurriarè’ di Valerio Ricciarello, accompagnati dal Gruppo di Danze Popolari Triskele, con “Ri-Creazioni Mediterranee”, uno spettacolo musicale sulle tradizioni popolari del Sud-Italia, in particolare sulle tammurriate dell’Agro-Nocerino e sulla tarantelle tipiche dell’Irpinia.

Gli eventi successivi avranno tutti come cornice Caltagirone – Villa Patti ed il Poggio Fanales, nello specifico. Giovedì 23, il giovane autore e attore Alessio Di Modica propone “La migliore vendetta è il successo”, una favola industriale, raccontata con tono lieve e grottesco, sul polo petrolchimico di Augusta.

Segue, venerdì 24, Tino Caspanello del ‘Teatro Pubblico Incanto’ con lo spettacolo “Nta ll’aria”, nel quale continua il suo lavoro di ricerca sulle asperità del dialetto siciliano portato in scena dai suoi lievi personaggi.

Lisa Natoli e il musicista jazz Gabriele Coen proporranno, sabato 25, lo spettacolo “Il viaggiatore insonne” dedicato all’opera ed ai vagabondaggi di Sandro Penna, poeta e viaggiatore.

Giovanni Calcagno e la Compagnia ’Casa dei Santi’ proporranno, sempre sabato 25, lo spettacolo “Della Donna, dell’Amore”. Attingendo ad un vasto repertorio di musiche, canti, racconti di ispirazione popolare costruiscono un gioioso e allegro viaggio che mescola sapientemente il suono degli strumenti a quello della parola.

Chiude il Festival, domenica 26, la compagnia ‘Compagnia dell’Elica’ con “Luigi che sempre ti penza”, uno spettacolo di e con Gigi Borruso che ricostruisce, fra concretezza storica e delirio fantastico, l’esperienza di un contadino siciliano emigrato in Germania negli anni ’60.


NAVE ARGO Associazione Culturale
Via Fisicara n. 7/a - 95041 Caltagirone (CT)
nargo@tiscali.it
www.naveargo.org