27 novembre 2012

La spending review taglia la lotta alla Mafia





La spending review taglia denaro e risorse a chi la divisa la indossa per combattere la Mafia

di Roberta Fuschi
da http://www.zenzeroquotidiano.it/

E’ quantomeno curioso il rapporto che il governo tecnico ha con le forze dell’ordine. Mentre si invocano, un giorno sì e l’altro pure, misure repressive che farebbero dei poliziotti dei personaggi da far west a cui è lecito più o meno tutto, la spending review taglia denaro e risorse a chi la divisa la indossa per combattere la Mafia. Nello specifico alla sezione speciale “Catturandi” .





Dure le reazioni del sindacato di polizia (Siap) di Palermo : “L’affidabilità, l’esperienza, la professionalità, i sacrifici di alcuni dei suoi uomini e donne, proprio mentre si sta cercando ad un tiro di schioppo l’ultimo grande latitante, vengono destinati altrove”. Ecco cosa prevede la “riorganizzazione” della sezione. “Da 18 gli uomini diventano 10 – spiega il sindacato – e ormai ci aspettiamo le probabili, ma improponibili, risposte: potrete dirci che quasi la metà di questi rimarranno a lavorare alla Catturandi, che non c’erano più latitanti (e Matteo Messina Denaro chi è?) o che non c’erano risorse; ma questo non e’ più un problema sindacale riguardante l’assegnazione di nuovi incarichi al personale, nè una semplice riorganizzazione del lavoro o delle risorse o di spending review. Questo provvedimento riguarda tutti i cittadini”. “A meno che non si voglia sostenere ‘la mafia è stata sconfitta’ – prosegue la nota del Siap – se cosi fosse, allora il questore di Palermo dovrebbe suggerire allo Sco di Roma ed al capo della polizia di cancellare, per decreto, (perché cosi è stata istituita insieme ad altre poche Catturandi di Squadre Mobili d’Italia) la sezione di Palermo per cessata esigenza”. Parole dure ma necessarie perché sottolineano come la lotta alla Mafia non sia una fastidiosa voce di spesa ma una questione fondamentale per tutta la cittadinanza. La crisi, si dirà. Ma proprio in tempi di crisi economica gli affari delle mafie si moltiplicano, a rigore di logica i tagli sulla giustizia appaiono del tutto incomprensibili.

Nessun commento:

Posta un commento